-40% DI SCONTO: A Natale fai un regalo ECOSOSTENIBILE ad un prezzo SOSTENIBILE!
🌳 1 Articolo = 1 Albero 🌳
Marco Altavilla
Marco Altavilla

Che cos’è la Forest therapy? Meditare nella foresta.

Che cos’è la forest therapy o il forest bathing? In che modo la disciplina di meditare nella foresta può aiutare noi e il nostro benessere psicofisico?

Le pratiche di Forest Bathing (noto come Shinrin-Yoku in Giappone) e Forest Therapy fanno parte di una disciplina di meditazione interessata a immergere tutti i nostri sensi in una foresta. Meditare all’interno di una foresta permette di ottenere relax ed effetti positivi per la salute e il benessere.

“Passiamo così tante delle nostre vite sentirsi stressati o ansiosi.

 Quando riusciamo a tirare fuori la testa e rilassarci completamente nella foresta, accade una certa magia che non può essere espressa a parole. 

È una sensazione che deve essere vissuta.”

– Julia Plevin, fondatrice di forest bathing club

Quando rafforziamo la nostra connessione con il mondo naturale, rigeneriamo il nostro senso di, meraviglia, stupore e curiosità, mentre il nostro cervello e il sistema nervoso si calmano. I livelli di stress si abbassano e il sistema immunitario viene rafforzato.

meditazione e relax

Perchè nasce l’esigenza della forest therapy?

Il mondo moderno e gli ambienti lavorativi e familiari in cui sei immerso fanno capolino in una parola specifica: FRENESIA!

Vivi in un mondo frenetico, veloce e dinamico. Sei letteralmente immerso e distratto da tutto ciò che ti circonda.

Hai un’orologio che decide la tua sveglia e scandisce i vari momenti della tua giornata in impegni. La giornata tipo di tutti noi è un inevitabile susseguirsi di impegni, minuto dopo minuto.

Questa frenesia pone evidenti limiti ai nostri sensi come l’udito, l’olfatto e il tatto.

Un esempio banale è il via vai di persone sui marciapiedi. Tutti concentrati a guardare i propri passi per arrivare prima possibile al successivo impegno.

Ci stiamo via via allontanando dalla qualità dei nostri sensi e dalla natura che ci circonda. Meditare nella foresta ha come scopo proprio questo: rallentare e riavvicinarci.

 

forest therapy

Cosa significa “meditare nella foresta”?

Lo scopo di meditare è riprendere coscienza di tutti i nostri sensi. La maniera più semplice ed efficace per farlo in una foresta è inibire, almeno inizialmente, il senso che utilizziamo più spesso: la vista.

Immergiti in un bosco, respira, rigenerati!

Cammina molto lentamente, rallenta il respiro, concentra la tua attenzione sull’udito e l’olfatto. Cerca di percepire tutto ciò che ti circonda. Soprattutto le prime volte può essere molto utile sedersi, chiudere gli occhi e giocare con l’udito. Ti si aprirà un mondo di suoni che fino a qualche secondo prima erano celati.

Nelle città dai sempre più importanza alla vista; qui sei nella foresta: cerca di percepire i profumi e la vita che ti circonda. Percepisci!

Il terreno è fresco e umido, gli uccelli cantano, si spostano fra gli alberi. Non li vedi ma li senti: senti tutto.

Stai sorridendo ma, non essendo abituato a quest’esperienza, non te ne rendi neanche conto.

Il silenzio a cui ambivi si è trasformato in un caos piacevole, una metropoli naturale. E’ una festa: c’è chi canta, chi corre, chi salta.

La foresta vive! Non è solo un insieme fitto di alberi, rami ed erba; c’è una vita frenetica anche al suo interno. Stiamo parlando di una vera e propria ispirazione per ogni uomo.

 

forest therapy

Da cosa ha origine la forest therapy?

Tutto ciò di cui ti ho parlato fin ora è sintetizzato nel termine giapponese “shinrin-yoku”.

Si tratta di una pratica presente all’interno della medicina giapponese per curare le persone che soffrono di stress o per agevolare le guarigioni nei pazienti con altre patologie.

Nello specifico bastano un paio d’ore di “immersione” per abbassare drasticamente i livelli di cortisolo, far aumentare le funzioni immunitarie e abbassare gradualmente la frequenza cardiaca a un livello ottimale per il benessere psico-fisico.

Basti pensare che alcune aziende giapponesi obbligano i dipendenti a trascorrere alcune ore al giorno immersi nel verde. Una pratica che potrebbe migliorare la qualità della vita lavorativa in ogni settore e in ogni mercato.

Poche ore in un bosco aumentano la tua creatività, riducono ansia e stress, migliorano il funzionamento del sistema immunitario, aumentano le tue energie. È l’offsite perfetto per le persone che trascorrono le loro giornate in ambienti chiusi e protagonisti degli schermi.

Conclusioni

Diventeremo veramente liberi solo quando manifesteremo una vera e propria empatia nei confronti della natura che ci circonda.

Ora forse ti è più chiaro anche il perché ritengo la natura un vero e proprio patrimonio da proteggere.

Posso inoltre darti una piccola curiosità che riguarda la nostra linea di t-shirt nature: il disegno è frutto proprio dell’esperienza che abbiamo avuto dove una meditazione in un bosco.

Non posso fare altro che consigliarti vivamente quest’esperienza letteralmente magnifica.

Se sei interessato ad approfondire tutti gli aspetti della forest therapy, sui benefici medici specifici o sulle tecniche più specifiche di approccio alla meditazione puoi visitare il sito di forest terapy insistute qui .

Fondamentale per la mia esperienza è stato anche il libro “Shinrin-yoku. Immergersi nei boschi. Il metodo giapponese per coltivare la felicità e vivere più a lungo” di Qing Li.

 

Uscire nella natura ti aiuta a trovare la tua vera natura.

Supportaci! Condividi
con i tuoi amici questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email